[Dizionario autocritico della militanza] H – Hotel

Pubblichiamo, lettera dopo lettera, il Dizionario autocritico della militanza, uscito su Laspro numero 32 (aprile/maggio 2015). Qui l’introduzione. Se vi ci riconoscete, lo contestate, se volete proporre o scrivere altre voci del Dizionario, commentate o scrivete a lasprorivistaletteraria@gmail.com.

H – HOTEL

hotelAlla lettera H abbiamo avuto un tracollo. Raga’, non c’è niente con l’H. Cassiamola. Anzi no, scriviamo che non c’è venuto in mente niente. In effetti, ci sarebbe Hacker e quindi Hackeraggio, ci sta l’H davanti. Vero. Oggi si usa tanto «Hackerare il sistema» che spesso evolve in «Hackeriamo il sistema da dentro». Da dentro? Ma se non ci riusciamo manco da fuori? Però quelli di Anonymous un po’ ci riescono, qualche azione tosta l’hanno fatta no? Boh! Adesso hanno lanciato un crowdfunding per finanziare la guerra totale all’Isis. In effetti sarebbe il caso di scrivere qualcosa anche sul crowdfunding ma la C è già coperta e alla fine tutte ‘ste parole in inglese possiamo anche evitarle. Raga’ ideona! Alla H scriviamo Hotel, così spiazziamo un po’ i lettori, li destabilizziamo. Hotel dai, come in Nomi Cose Fiori e Città… Hotel lo scrivevamo sempre tutti, lo sapevamo bene ma ci assicuravamo tutti almeno 5 punti. Hotel è una parola comunista, nessuno vince, nessuno perde.

Lettera precedente: G – GENERE

 

Annunci

Un pensiero su “[Dizionario autocritico della militanza] H – Hotel

  1. Pingback: [Dizionario autocritico della militanza] I – Indignati | LASPRO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...