[Dizionario autocritico della militanza] B – Bici

Pubblichiamo, lettera dopo lettera, il Dizionario autocritico della militanza, uscito su Laspro numero 32 (aprile/maggio 2015). Qui l’introduzione. Se vi ci riconoscete, lo contestate, se volete proporre o scrivere altre voci del Dizionario, commentate o scrivete a lasprorivistaletteraria@gmail.com.

B – BICI

BIniziò con un festoso suono di campanelli, a ricordarci che le città erano invase da auto, le guerre si facevano per il petrolio e i nostri muscoli si stavano inflaccidendo come mozzarelle con gli ormoni. Poi diventarono masse critiche, torpedoni di bici in fila e sbrocchi tra chi cominciava il fine settimana con una sana pedalata urbana e chi con l’ultimo ingorgo prima di collassare a casa. All’ultimo stadio, ti immagini armate clandestine in marcia circolare su piazza Venezia, col pizzardone in preda al panico che fischia i rigori per la Juve, autisti dell’Atac in lacrime, slogan urlati al ritmo di trombette e la bandiera con due ruote issata sopra il Quirinale. Al culmine dell’esaltazione ti svegli e ti accorgi che devi andare da Portonaccio all’Eur, piove e c’è sciopero dei mezzi. Smadonnando, chiedi la Panda a tua sorella, metti 5 euro di diesel sperando che basti e dici levati dal cazzo a quello stronzo con la bici.

Lettera precedente: A – Anarchici

 

Annunci

Un pensiero su “[Dizionario autocritico della militanza] B – Bici

  1. Pingback: [Dizionario autocritico della militanza] C – Communia (omnia sunt) | LASPRO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...