Da “Black mirror” ai dispositivi specchio. Comunicazione, censura e controllo ai tempi dei social network. – Editoriale Laspro 23

laspro2006

illustrazione di Valeria Carrieri

Editoriale – di Giusi Palomba

Le forme della comunicazione, della censura, del controllo ai tempi dei social network, la manipolazione delle informazioni, la possibilità di pilotarle, di influenzare le masse mantenendo intatta l’idea della democraticità della rete: vorrei segnalare due sintesi secondo me fondamentali per orientarsi su questi temi.

Una è un articolo uscito sul n. 347 della rivista Aut Aut: “Web 2.0. Un nuovo racconto e i suoi dispositivi”, di Maria Maddalena Mapelli, l’altra è una puntata qualsiasi della serie Black Mirror. Oggi in molti conoscono la serie inglese per la terza puntata della seconda stagione, in cui un pupazzetto virtuale, dissacrante con tutti i politici, diventa il principale candidato al governo di un paese e dunque per le analogie con la grillomania tutta italiana. Ma l’idea di Black Mirror è più ampia. Charlie Brooker, critico, comico, autore e firma del Guardian, un giorno si è detto: proviamo a immaginare il futuro prossimo senza andare troppo lontano, senza nessun particolare espediente fantascientifico, soltanto esasperando elementi di realtà già presenti nelle nostre vite. Allora, quale migliore esempio della pervasività tecnologica se non la presenza continua degli schermi, siano essi computer, smartphone, tablet, etc?
La sfida è aperta a diversi registi che così provano a cimentarsi nel disegnare gli scenari possibili.

Continua a leggere

Laspro in tour

Da San Lorenzo a Magliana, dal centro al Pigneto, reading e presentazioni di Laspro in giro per Roma:

mercoledì 24 aprile alle 18 presentiamo il numero 23 alla libreria caffè Giufà (via degli Aurunci 38 – San Lorenzo), in compagnia di Alessio Spataro, presente sul numero con la tavola L’evoluzione della censura in Italia dagli anni ’50 ad oggi. Spataro presenta il suo ultimo e-comic Salma Dorata, raccolta di fumetti e vignette pubblicate su Il Male, pubblicata da Retinacomics. Ci faremo una chiacchierata sulla censura, tema del numero della rivista, e festeggeremo i 4 anni di Laspro, presentata per la prima volta il 22 aprile 2009 proprio da Giufà.

locandinaGIUFA24apr2013bassaweb Continua a leggere

Vittorio Arrigoni – lettera a un’amica

Querida Bats,

non è solo coraggio, bisogna avere radici come sabbia del deserto mossa dal vento dell’imperscrutabile, e un’anima colma tal punto di una disperazione tale da rendere automatica la simbiosi coi disperati del mondo, l’unica patria a cui mi sono sentito veramente di appartenere.

Ma non è necessario accendersi la pipa con calma, e andare a sedersi dinnanzi ai carri armati israeliani, per esprimere il coraggio dei propri valori. Non è necessario essere pronti a sacrificare se stessi, subito, adesso, l’intera propria vita per considerarsi coerenti coi propri proponimenti.
C’è tutto un microcosmo di sofferenza nelle nostre città così ben imbellettate, un micro che in realtà è macroscopica ingiustizia.
Quegli stessi uomini-tonno, quando riescono a sbarcare e a disperdersi sulla terraferma, rimangono pur sempre pesci fuor d’acqua. E poco dopo magari li si ritrova agli angoli delle strade, a vendere la loro paccottiglia e i cd pirata per sopravvivere, per non venire a patti con criminalità e spaccio, come i miei amici senegalesi, venditori ambulanti con due lauree alle spalle conseguite nella migliore università di Dakar.
Richiedono dignità,
 non carità.
E magari amicizia. Continua a leggere

A blog to break the siege on Gaza – interview with Shahd Abusalama, authoress of “Palestine from my eyes”

Shahd Abusalama is a young artist from Gaza, who’s been attending for two years the blog in English language Palestine from My Eyes, in which she alternates her drawings and articles, on the daily life in the Gaza strip, closed since 2007 by the siege imposed by the Israeli occupation. We talk via Skype in a Saturday afternoon, after she gets through her university exams.

All chains must break someday!di Shahd Abusalama

All chains must break someday!
by Shahd Abusalama

Continua a leggere

Un blog per rompere l’assedio a Gaza – intervista a Shahd Abusalama, autrice di “Palestine from my eyes”

Shahd Abusalama è una giovane artista di Gaza che cura da due anni il blog in lingua inglese Palestine from my eyes in cui alterna i suoi disegni e articoli sulla vita quotidiana nella striscia di Gaza, chiusa dal 2007 dall’assedio imposto dall’occupazione israeliana. Ci sentiamo via Skype in un sabato pomeriggio, dopo aver superato i suoi ultimi impegni universitari.

All chains must break someday!di Shahd Abusalama

All chains must break someday!
di Shahd Abusalama

Continua a leggere